Il bello dello yoga è la sacralità di ogni gesto e suono, di ogni respiro; c’è un’abisso tra lo yoga e la ginnastca anche quando come nel Pilates i movimenti si avvicinano e assomigliano. Ma nello yoga non sei nella mente che muove il corpo, sei nella grazia che lo fa danzare, sei nel respiro che lo fa volare, la mente tace, non ordina, non comanda, non pretente, guarda e osserva e riposa e lascia che sia l’Anima a navigare. Certo all’inizio è la mente, è la disciplina, è l’ordine ma più si pratica, più l’anima diventa una sola cosa con il corpo, più il movimento si armonizza al respiro, più la fatica a volte perfino il dolore diventano grazia e letizia, godimento infinito. Lo yoga è piacere allo stato puro perchè sacro, divino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.